Collegamenti sponsorizzati

Capelli Sani

Capelli sani, più folti e lucenti?

Come fare per avere capelli sani e forti? Lo stile di vita e la dieta alimentare sono ottimi strumenti per ottenere una capigliatura sana e folta. Certamente la cura dei capelli, i trattamenti, lo shampoo, la crema che utilizziamo per renderli più morbidii, tutto questo ha anche la sua importanza. Ma l'alimentazione ha un suo dignitosissimo ruolo. I capelli, come anche la pelle, sono lo specchio della salute. In questa ricerca di bellezze e salute, non bisogna sottovalutare l'importanza delle vitamine e di altri nutrienti nel donare la bellezza al corpo. Tutto quello che mangiamo diventa il nostro flusso interno, il nostro "vestito", il nostro colorito, la nostra forma fisica e mentale. 

Capelli sani, più folti e lucenti? Collegamenti sponsorizzati

Per quanto riguarda lo stile di vita potremmo intanto consigliare, per chi ha il vizio, di smettere di fumare. Il fumo di sigaretta: la nicotina si deposita a livello cutaneo, danneggiando il capello e favorendone la caduta. Altri accorgimenti possono riguardare la frequenza dei lavaggi, non abusare in modo eccessivo di balsami e creme ad uso commerciale né di tinte che possono rovinare il capello e renderlo fragile, poco sano, con l'uso ripetuto di coloranti. E' bene a questo scopo conoscere al meglio possibile i nostri capelli per adottare la giusta misura nel trattarli. Per i capelli sani, Capellisaniebelli.it, punto di incontro tra medico e paziente nella cura della calvizie e prevenzione della caduta e perdita dei capelli, fornisce ottimi spunti di riflessione e di condotta per mantenere al massimo del benessere la nostra capigliatura.

Capelli Sani: seguire un'alimentazione ricca e bilanciata
Per essere sana l'alimentazione deve contenere: proteine, glucidi, lipidi, sali minerali e vitamine. Il primo sintomo di malnutrizione è lo sfoltimento dei capelli, infatti nelle carenze proteiche si assiste alla fragilità dello stelo del capello, alla secchezza e alla diminuzione del diametro. I capelli sono formati da cheratina composta, tra gli altri, da due aminoacidi cistina e lisina contenuti anche in carne e pesce.
Per integrarli ed evitare di avere i capelli fragili, secchi e sottili, la carne e pesce devono essere presenti sulla nostra tavola almeno 6 volte alla settimana. Può essere utile consumare integratori a base di cistina e lisina o contenenti le vitamine A, E, e gruppo B o sali minerali come il ferro, lo zinco, il rame, il selenio e lo zolfo. Le vitamine e i sali citati possono essere assunte anche con gli alimenti.

Capelli Sani: quali vitamine?
Vitamina A contenuta nel tuorlo d'uovo, nel fegato, nei pesci grassi, nelle verdure a foglia verde e nei latticini è indispensabile per la salute della pelle. Vitamina B2, contenuta nelle uova, nelle arachidi, nelle noci, nel germe di grano, nel lievito di birra, nei latticini, nei broccoli e nei fagiolini, regola la secrezione sebacea e favorisce il ricambio cellulare, quindi è adatta in presenza di capelli grassi. Vitamina B4, presente nella carne, nei cereali, nel tuorlo d'uovo, nelle patate, nei cavoli e nei pomodori, regola l'attività del follicolo pilifero. Vitamina B5, contenuta nel fegato, nelle uova, nelle arachidi, nei funghi e nei broccoli, contribuisce ad aumentare la robustezza e ad accelerare la crescita dei capelli.Vitamina E, presente negli oli vegetali come l'olio di girasole, nelle mandorle, nelle nocciole, nei cereali integrali, nel fegato di merluzzo e nel germe di grano, ha un'azione antiossidante, è in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento e della caduta dei capelli.

Capelli Sani: i minerali
Zinco: presente nei fagioli secchi, nella carne e nel pesce, favorisce la crescita fisiologica dei capelli.
Zolfo: di cui è ricco il germe di grano, rende i capelli lucidi e soffici.
Rame: contribuisce alla formazione della melanina importante per la colorazione dei capelli. Si trova negli spinaci, nei crostacei e nelle patate.
Selenio: si trova nel germe di grano, nel lievito di birra, nella carne e nel pesce. Può aiutare in presenza di forfora. Assumere integratori di colina ed inositolo, che impediscono lo sfibramento del capello. Questi elementi sono contenuti nel lievito di birra, nei cereali integrali non trattati e negli agrumi.
Ferro, indispensabile per l'ossigenazione dei tessuti e del cuoio capelluto. Carne rossa, spinaci e frutta secca ne sono ricchi.

E' possibile utilizzare anche rimedi e trattamenti specifici per rendere i capelli più sani, impacchi, lozioni ecc. Chiedere consiglio al proprio parrucchiere di fiducia o presso un centro estetico alla consulente di bellezza o anche, in casi più delicati, ad un medico dermatologo. I capelli vanno lavati con delicatezza usando uno shampoo non aggressivo. La frequenza giusta è in media di due lavaggi la settimana. Esporre poco il cuoio capelluto alle radiazioni solari, stressano il capello e lo rendo debole. Attenzione al capello quando è bagnato, è più fragile. Quindi utilizzare l'asciugamano delicatamente. Non utilizzare il phon sulla massima temperatura.

Un approfondimenti sull'alimentazione e la salute dei capelli per averli più sani e lucenti su medicinaecologica.it.

smettere di fumare
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta