Collegamenti sponsorizzati

Dieta Reflusso

Dieta Reflusso Gastroesofageo

Il reflusso acido gastrico, o malattia da reflusso gastroesofageo, è una condizione molto diffusa, che colpisce persone di diverse età e senza distinzione di genere. Questo disturbo richiede attenzione particolare e modifiche mirate da apportare alla dieta alimentare affinché si possano alleviare i sintomi del disturbo. La dieta per il reflusso acido gastrico è composta principalmente da alimenti sani, frutta, verdura, cibi non piccati, bevande non gasate e non contenenti caffeina. Che cosa è il reflusso acido e perché si manifesta e come agire contro il reflusso gastroesofageo?

Dieta Reflusso Gastroesofageo Collegamenti sponsorizzati

Che cos'è il reflusso esofageo? 
Questo disturbo comporta un ritorno del contenuto dello stomaco verso l'alto attraverso l'esofago, così che gli acidi contenuti nello stomaco causano il bruciore di stomaco tanto diffuso e fastidioso. Mentre una forma di pirosi occasionale non è grave, qualsiasi bruciore di stomaco (o il sapore acido dello stomaco, nella parte posteriore della gola), che si verifica più di due volte in una settimana, su base regolare, dovrebbe ricevere adeguata attenzione ed essere valutata da un medico. Il reflusso acido può causare gravi problemi di salute e, se non trattato, può aumentare il rischio di cancro all'esofago. 
Quali sono i sintomi del reflusso esofageo?
Il primo sintomo di reflusso è un persistente bruciore di stomaco e / o rigurgiti di piccole quantità di acido. Altri sintomi includono raucedine, difficoltà a deglutire, alitosi (alito cattivo), una tosse secca persistente o una sensazione di un corpo estraneo nella gola. 
Cause di reflusso acido 
Sebbene non tutte le cause di questo problema di salute siano stati identificate, alcuni dati indicano che l'ernia iatale sia un fattore significativo determinante la comparsa di questo disturbo. Altri fattori che contribuiscono alla comparsa del reflusso acido sono: obesità, fumo, alcol, e, talvolta, la gravidanza. Per leggere approfondimenti sul reflusso in gravidanza e sulla dieta per il reflusso in gravidanza si può consultare la risorsa web interna al sito Gravidanzaweb.it. 
Dieta Reflusso, trattamenti e stile di vita
Dopo aver accertato che si è soggetti al reflusso gastrico, spetterà al medico accertarlo, si potrà agire per curare i sintomi del reflusso ed intervenire anche nell'alimentazione per il reflusso. Vi sono delle istruzioni precise per seguire una dieta per il reflusso, che riguardano essenzialmente ciò che si deve e non si deve mangiare. Il medico potrà anche, eventualmente, prescrivere dei trattamenti di farmaci  "antiacidi" per il reflusso inibitori della pompa protonica (ad esempio, o Nexium Prilosec), o H2 bloccanti (per esempio, o Tagamet Zantac). 

Il fumo di sigaretta e le bevande alcoliche sono assolutamente da eliminare! In caso di particolari disturbi come l'obesità, sarà necessaria una perdita di peso e una dieta mirata che sia a basso tenore di grassi, a basso apporto calorico e con un regolare esercizio fisico, anche solo passeggiate di 30 minuti al giorno. Inoltre ai pazienti in cura per il reflusso viene spesso consigliato di evitare abiti aderenti e di dormire o riposare in posizione sdraiata (almeno due ore dopo i pasti) con la testa sollevata di qualche centimetro; altri accorgimenti prevedono di mangiare pasti più piccoli al fine di evitare pienezza dello stomaco. 
Dieta Reflusso Acido
In sostanza, ciò che funziona meglio per i pazienti affetti da reflusso acido è una dieta sana e ben equilibrata, con un minimo di alimenti trasformati o fritti. Consigliata molta acqua e bevande senza caffeina. Per i pazienti con reflusso acido, il cibo è generalmente suddiviso in due o tre categorie: prodotti alimentari sicuri e di alimenti da evitare. Gli alimenti possono essere suddivisi ulteriormente in alimenti che possono essere consumati liberamente e gli alimenti che possono essere mangiati occasionalmente in piccole porzioni. 
Ecco cosa mangiare e cosa non mangiare nella dieta per il reflusso
Evitare agrumi, succo di mirtilli, pomodori e alimenti a base di pomodoro, peperoni, cipolle, cibi piccanti, la maggior parte dei prodotti lattiero-caseari, caffeina, alimenti ad alto contenuto di grassi, specialità gastronomiche a base di carne, formaggio, grassi tagli di carne, l'alcol e il cioccolato. 
Moderazione con alimenti quali: frutti di bosco, uva, aglio, carni magre, yogurt, bevande varie non alcoliche, birra e vini, sode, biscotti anche con pochi grassi. 
Mangiare liberamente: mele, banane, broccoli, carote, piselli, fagioli verdi, petto di pollo, pesce, formaggi senza grassi o a basso contenuto di grassi, pane di grano intero, riso integrale.  
Con un po' di attenzione e cura, il disturbo del reflusso può essere ben controllato e gestito con la dieta e l'esercizio, anche se la maggior parte dei pazienti richiede un anche farmaci e regolare controllo medico. La dieta per Il reflusso acido è sana anche per coloro che non hanno il disturbo. 
Una dieta per ridurre il reflusso acido è facile da seguire perché comprende gruppi di prodotti alimentari consigliati sulla base di poche considerazioni. Gli alimenti da tenere in casa sono: cereali, ortaggi, frutta, prodotti lattiero-caseari, carni. Un supplemento di vitamina C può essere necessario se un individuo non tollera agrumi alimenti come l'arancio, il pomodoro, ecc. 
Considerazioni particolari sul reflusso acido
Le seguenti raccomandazioni possono essere utili nel ridurre i sintomi del reflusso acido 
- Smettere di fumare perché la nicotina indebolisce il tratto inferiore dell'esofago. 
- Evitare le gomme da masticare e le caramelle dure: aumentare la quantità di aria ingerita che, a sua volta, porta ad eruttazione e a riflusso. 
- Non sdraiarsi subito dopo aver mangiato. Evitare snack e spuntini a tarda sera. 
- Evitare indumenti stretti e strani movimenti appena dopo aver mangiato. 
- Mangiare piccole, frequenti porzioni di cibo e snack nel corso della giornata, se necessario. Evitare pasti pesanti, difficili da digerire.
- Perdere peso, se in sovrappeso. L'obesità porta ad un aumento di reflusso. 
- Sollevare il capo del letto per prevenire il reflusso quando si dorme. 
Alimenti No 
- cibi grassi o fritti 
- menta 
- latte intero 
- oli 
- cioccolato 
- alimenti densi e cremosi e minestre 
- cibo da fast food 
Alimenti da limitare o evitare 
- agrumi e succhi di frutta (pompelmo, arancia, ananas, pomodoro) 
- caffè (normale e decaffeinato) 
- bibite con caffeina 
- tè 
- cibi piccanti, spezie, aromi, non sono tollerati da parte di alcuni soggetti con reflusso.
Prodotti alimentari nella dieta per il reflusso
- Latte o prodotti lattiero-caseari 
 Meglio se magro, 1% o 2% di grassi, yogurt a basso tenore di grassi o senza grassi 
No agli ortaggi fritti o, evitare i pomodori. Sì a tutte le altre verdure
- Frutta 
Sì a mele, bacche, meloni, banane, pesche, pere 
No ad agrumi: come arance, pompelmo, ananas 
- Pane & grani 
Sì a tutti quelli a basso contenuto di grassi 
No a qualsiasi preparato con latte intero o ad alto contenuto di grassi l 
- Carne
Sì a cibi a basso tenore di grassi a base di carne, pollo, pesce, tacchino 
salumi, salsicce, pancetta, grasso di carne, grasso e pelle di pollo e pelle 
- Grassi, oli 
meglio evitare o usare a piccole quantità 
- Dolci & dessert 
Sì ma con moderazione quelli a basso contenuti di grassi (inferiore o pari a 3g. di grasso) 
No a cioccolato e a dolci a base di oli e/o grassi 
- Bevande 
Sì a bevande decaffeinate, tisane (ma non a base di menta); succhi di frutta (tranne gli agrumi); acqua
No a caffè (normale o decaffeinato), bevande gassate, tè, tè alla menta. 
- Zuppe 
Senza grassi, o a basso contenuto di grassi, a base di pollo.

La dieta per il reflusso si compone di questi alimenti sani ed equilibrati, che possono far parte dell'alimentazione quotidiana corretta di ognuno di noi, anche se non soggetti al disturbo del reflusso gastrico. Mantenere il peso entro dei valori normali aiuta a prevenire disturbi e malattie che possono mettere a serio rischio la salute dell'organismo. Se pensate di essere in sovrappeso o di aver bisogno di regolarizzare la vostra alimentazione, una visita da un dietologo specialista può essere la risposta più semplice ed esaustiva ai dubbi sull'alimentazione corretta da seguire. 

smettere di fumare
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet