Collegamenti sponsorizzati

Mediterranea

Le basi della "Mediterranea"

Le diete mediterranee sono il simbolo di una storia e tradizioni alimentari sane e genuine. Le diete mediterranee nascono nei luoghi presso le rive del Mar Mediterraneo e malgrado le loro peculiarità alimentari e una locale produzione agricola - ogni luogo ha contribuito a rendere singolare la cucina mediterranea - esse mantengono degli elementi ricorrenti nei regimi dietetici in vigore nei paesi mediterranei.  Quali sono le basi del regime alimentare "Mediterraneo"?  Alcuni degli ingredienti della cucina mediterranea sono: l'olio d'oliva, i legumi, il pesce, i cereali integrali, moderate quantità di vino e carni rosse.

Le basi della "Mediterranea" Collegamenti sponsorizzati

Conosciamo la dieta mediterranea per le sue proprietà benefiche nella prevenzione di alcuni dei disturbi e patologie quali la ipertensione arteriosa, il colesterolo alto, l'obesità. L'alimentazione mediterranea è stata considerata nel tempo come la più completa di elementi nutrienti e ha delle basi che regolano il modello nutrizionale. Quali sono le regole che caratterizzano l'alimentazione mediterranea come dieta salutare e preventiva delle malattie e dei rischi per la salute?

Alimentazione Mediterranea: Il regime, le basi, le regole
- Grandi quantità di ortaggi, frutta, pane, pasta ed altri cereali, patate, fagioli, noci e semi. 
- L'olio d'oliva è la più importante fonte di grassi e quasi l'unico olio vegetale utilizzato. 
- Moderato consumo di prodotti lattiero-caseari, pesce e pollame. Non molto consumata la carne rossa.
- Le uova vengono consumate da una a quattro volte la settimana.
- Il vino è consumato regolarmente e durante i pasti, ma moderatamente (1 o 2 bicchieri di vino rosso).
- Elevato consumo di frutta, verdura, pane e altri cereali, patate, fagioli, noci e semi, olio d'oliva (importante fonte di grassi monoinsaturi).
- I prodotti lattiero-caseari, pesce e pollame sono consumati in quantità bassa - moderata; poca carne rossa.
- No ai prodotti alimentari artificiali parzialmente idrogenati e grassi idrogenati che contengono "grassi trans", responsabili di aumentare il colesterolo e sviluppare il cancro. Si consiglia di leggere le etichette dei prodotti.
- Fare una prima colazione sostanziosa a base di frutta fresca: ananas, fragole, mele, pere, arance, pompelmi (meno banane e uva); fiocchi di avena naturali ma con latte scremato. Una buona colazione non farà sentire lo stimolo della fame se non dopo quattro o cinque ore. Carote o due mele possono essere considerate come spuntino a metà mattinata in attesa del pranzo.
- Per il pranzo o la cena "mediterranee" si possono considerare le verdure bollite e grigliate di pollo o petto di tacchino (con olio d'oliva). O pesce alla griglia . insalate. Si possono avere anche i ceci cotti (che fanno molto bene per il colesterolo). Nelle insalate e nelle verdure si può usare una piccola quantità di olio d'oliva vergine. Anche le spezie possono essere utilizzate.
- Prima di andare a dormire, uno spuntino come frutta, un bicchiere di latte scremato o uno yogurt scremato sono ideali.
- Mangiare lentamente migliora la sensazione di sazietà che origina dal cervello che sente di "assimilare" il cibo.
- Tenersi attivi: camminare, fare le scale, frequentare le palestre, nuotare, fare jogging, fare l'amore., tenere lontano lo stress. 

Dieta Mediterranea e stile di vita
Della filosofia "Mediterranea" fanno parte anche la concezione e la convinzione che alla base di una buona salute vi sia uno stile di vita corretto e questo implica l'adozione di abitudine ritenute sane: esercizio, l'attività fisica, la sana alimentazione e la preferenza di prodotti naturali. La Dieta Mediterranea esclude dal suo piano alimentare prodotti di tipo artificiale. Seguire un regime alimentare dietetico "mediterraneo" significa prevalentemente preferire alcuni alimenti - ritenuti più sani - al posto di altri, ma non necessariamente applicare anche delle misurazioni finalizzate alla perdita del peso. Normalmente chi segue un regime alimentare e di stile di vita mediterraneo, adotterà alcuni elementi di base: l'esercizio fisico, il consumo di frutta, verdure, carboidrati, pesce e olio d'oliva. Per chi invece vuole perdere peso e adottare, a questo scopo, l'alimentazione mediterranea, allora potrà essere pianificato un programma dietetico mirato alla perdita del peso.

Dieta povera di grassi
Le diete in stile mediterraneo tipiche dei popoli mediterranei contengono una percentuale relativamente alta di calorie da grassi. La dieta mediterranea prevede un consumo minore di grassi saturi (quelli non salutari) rispetto ai regimi alimentari di altri paesi. Più della metà delle calorie di grassi in una dieta mediterranea provengono da grassi monoinsaturi (principalmente dall'olio di oliva). I grassi monoinsaturi, quelli che hanno proprietà salutari, non aumentano i livelli di colesterolo nel sangue a differenza dei grassi non saturi. L'incidenza delle malattie cardiache nei paesi del Mediterraneo è più bassa rispetto agli Stati Uniti, come il tasso di mortalità. Tuttavia questa condizione non è soltanto determinata dalla dieta Mediterranea, ma anche dallo stile di vita (attività fisica e abitudini, vizio fumo), che hanno un ruolo determinante. 

 

Per approfondire il modello alimentare tipico della dieta Mediterranea consigliamo la lettura di la "Dieta Mediterranea".   (aggiungi link).

smettere di fumare
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta