Collegamenti sponsorizzati

Pelle Sole

Pelle al sole: come proteggerla?

Come mantenere in salute la nostra pelle al sole? Ecco tornata la bella stagione e con essa anche la voglia di scoprirsi e di prendere un po' di sole, che sia al mare, a bordo piscina, o dove ce lo permettono le belle giornate di sole, quelle tanto attese per tutto l'inverno... ma cosa si nasconde dietro un'innocua tintarella? I rischi del sole sulla pelle sono tanti, per questo occorre proteggerci con delle creme adeguate e con delle misure di sicurezza che non possiamo ignorare. Sarebbe opportuno informarci a ridosso dell'estate per ottenere una bella abbronzatura e godere del sole, preservando la nostra pelle dai rischi che corre se esposta al sole senza protezione. 

Pelle al sole: come proteggerla? Collegamenti sponsorizzati

I rischi del sole sulla pelle: i tumori più comuni
Per quanto riguarda i tumori della pelle, il principale fattore di rischio è l'esposizione cronica alla luce del sole. I raggi del sole responsabili dell'abbronzatura, ma anche delle scottature, sono quelli ultravioletti, che possono danneggiare il Dna delle cellule della pelle. Secondo l'American Cancer Society, il cancro della pelle è il più comune di tutti i tipi di cancro. In Italia l'incidenza del cancro della pelle è sempre più alto come attestano alcuni dati forniti dall' Airc.it sulla pelle e il sole -  Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Le forme più tipiche sono: i carcinomi basocellulari, che originano dalle cellule basali, nello strato più profondo dell'epidermide; i carcinomi spinocellulari che originano invece dalle cellule più superficiali dell'epidermide; i melanomi che originano dai nevi. Le zone più colpite del corpo sono quelle più esposte al sole, come la testa, il collo, il tronco. E' opportuno controllare periodicamente lo stato di salute della pelle per prevenirne ogni problema.  

Pelle al sole: il rischio del melanoma
I melanomi sono diversi: essi originano dai nevi, che possono subire trasformazioni visibili anche ad occhio nudo; possono apparire come placche sanguinanti che prima cicatrizzano, ma poi si riformano quando la crosta cade, senza mai guarire del tutto. Possono comparire in qualsiasi punto del corpo, ma le zone più soggette sono ancora il tronco e le gambe, maggiormente esposte ai rischi dell'esposizione al sole. I melanomi sono di solito caratterizzati da superficie irregolare di colore scuro e crescono abbastanza rapidamente. I melanomi sono curabili se presi nelle fasi iniziali, se non è preso in tempo il melanoma può diffondersi in altre parti del corpo. 

Pelle al sole: le cause dei tumori
La maggior parte dei tumori della pelle sono causati da un'eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti. Sebbene sia quasi impossibile evitare di essere esposti al sole, vi sono dei comportamenti da osservare per ridurre le probabilità di sviluppo dei tumori. Una delle misure di sicurezza da adottare quando ci si espone al sole è quella di applicare delle creme solari accuratamente scelte a seconda della propria pelle.

Pelle al sole: usare sempre le creme solari 
Le protezioni, le creme solari andrebbero utilizzate sempre quando ci si espone al sole. Ad esempio sarebbe bene utilizzare una crema solare SPF 15 (fattore di protezione solare) ogni volta che ci si espone al sole. Dovrebbe divenire un gesto abitudinario, come la pulizia dei denti, l'uso del pettine ecc. Il rischio del sole sono i raggi UVA che penetrano nello strato più profondo della pelle, incidendo sulle cellule della pelle, ciò che  causa la comparsa di rughe e macchie; i raggi UVB sono ancora più forti, i danni della pelle causati da questi raggi comportano le bruciature e sono per lo più responsabili dei tumori della pelle. Come scegliere la crema solare protettiva? Bisognerebbe osservare le etichette, più è alto il numero dello SPF (fattore di protezione solare) il numero, più protezione si ottiene. Tuttavia è bene sapere che la protezione della crema non è totale. Inoltre, il numero relativo al fattore di protezione solare indica soltanto la protezione contro i raggi UVB. I prodotti per la protezione solare contro le radiazioni UVA e UVB sono decisamente i migliori e andrebbero applicate ogni due / quattro ore.

Pelle al sole: altri accorgimenti 
Se si è al mare o in qualunque altro posto dove il sole è molto forte, è buona norma Indossare abiti che coprano la pelle, almeno nei momenti più soleggiati della giornata. Solitamente i colori scuri assicurano una maggiore tutela contro i raggi del sole perché garantiscono un maggiore assorbimento dei raggi UV. Per la protezione degli occhi, è consigliabile indossare degli occhiali da sole scuri che proteggano gli occhi dall'eccessiva esposizione alla luce del sole.

smettere di fumare
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta