Collegamenti sponsorizzati

Prodotti Biologici

Cosa sono i prodotti biologici?

I prodotti biologici - a partire da frutta e verdura per arrivare ad alimenti come maccheroni e formaggio fino al vino e alla birra biologica ormai hanno riempito i mercati e i negozi di nicchia, sicuramente quelli frequentati da chi ha il pallino della salute; forse però lentamente questi prodotti iniziano ad essere sugli scaffali di un supermercato qualunque, perché molto ricercati. Ma cosa significa mangiare prodotti biologici? Prodotti Biologici, alimentazione organica... in pratica sono cibi e prodotti senza fertilizzanti, pesticidi, o altre tossine. 

Cosa sono i prodotti biologici? Collegamenti sponsorizzati

"Agricoltura biologica", prodotti biologici ammettono solo l'impiego di sostanze presenti in natura, escludendo l'utilizzo di sostanze chimiche sintetizzate dall'uomo. Si utilizzano pratiche agricole tradizionali anche grazie a prodotti e innovazioni che la ricerca scientifica ci rende disponibili. Nello specifico coltivare prodotti biologici significa che la terra da dove provengono questi cibi non è stata contaminata da sostanze quali fertilizzanti sintetici, pesticidi e altre tossine per almeno tre anni. Per i consumatori in pratica significa consumare "organici" senza sostanze ritenute nocive per la salute: pesticidi o ormoni della crescita. Nonostante la percezione della salute e i benefici per l'ambiente, cosa significa "organico" per prodotti come la carne, le uova, i prodotti lattiero-caseari e i prodotti alimentari trasformati?

I prodotti biologici/organici: Perché e Come?
Frutta e verdura biologici sono coltivati senza pesticidi, erbicidi e fertilizzanti. Alcuni prodotti come mele, bacche, fagiolini e spinaci sono più vulnerabili ai parassiti (e più fortemente protetta da antiparassitari) di banane, le arance e broccoli. Ma sono cibi sani? Evitare i pesticidi significa lasciare allo stato naturale quel certo prodotto che potrebbe avere composti non idonei alla salute dell'organismo, ma mangiare questi cibi al loro stato naturale significa sviluppare le condizioni di immunità contro alcune malattie. Ancora i prodotti biologici hanno spesso un sapore migliore rispetto ai cibi coltivati convenzionalmente. Essendo "cresciuti localmente", maturano più tardi e si raccolgono alla loro maturazione, diversamente dagli altri che si raccolgono prima per garantire la sopravvivenza durante la spedizione. 

Carne e uova 
La principale preoccupazione è legata agli ormoni e agli antibiotici. Gli animali sono allevati "letteralmente pompati" di tali sostanze per favorire la crescita, aumentare la produzione di latte e prevenire le malattie. Queste sostanze naturalmente sono poi acquistate insieme al prodotto! Un'alimentazione a basso contenuto di grassi può ridurre l'esposizione a queste sostanze chimiche, ma acquistare un prodotto biologico libero da ormoni e antibiotici per molti è la scelta migliore, senza dubbio. 

Latte 
Quasi tutti i tipi di latte, non organici, provengono da vacche che vivono allevate in spazi confinati. Che cosa rende un latte - biologico - è quello che le mucche mangiano: Grano che non geneticamente modificato e mangimi non contenenti sottoprodotti di origine animale (come per le carni e le uova). 
In termini di benefici nutrizionali, uno studio ha rilevato che in Inghilterra il latte biologico ha livelli più elevati di acidi grassi omega-3, ottima fonte di salute perché riducono il rischio di malattie cardiovascolari, rispetto al latte non-biologico. Altri studi hanno dimostrato che il latte biologico ha livelli più elevati di vitamina E e altri antiossidanti, nonché di minerali come calcio, ferro, magnesio e cromo. 

Alimenti trasformati 
La maggior parte di crackers, biscotti e patatine fritte contengono un elemento di una coltivazione geneticamente modificata, come olio di colza, soia e olio di mais, amido di mais, e lo sciroppo di mais ad alto fruttosio. La modificazione genetica comporta il trasferimento di geni tra le piante o animali per produrre un raccolto più nutriente, più saporito, l'aumento della produzione e una maggiore resistenza al deterioramento (riducendo la necessità per i pesticidi). Alcuni esperti sostengono che la modificazione genetica introduce gli allergeni alimentari più diffusi e disturba l'ordine naturale per l'ambiente, creando potenzialmente mutazioni nocivi. Il vantaggio di mangiare "organico" sembra essere favorevole soprattutto per l'ambiente, in termini di contaminazione delle acque e di erosione del suolo. 

I prodotti più contaminati e quelli meno?
I prodotti lattiero-caseari organici potrebbero essere una valida opzione se si ha un bambino appena nato, soprattutto le persone che hanno problemi di immunità dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di mangiare prodotti biologici.  

Ma quali sono i gli alimenti coltivati più "infetti" dai pesticidi? Ecco la top 12 secondo uno studio svolto da un gruppo di lavoro per l'ambiente: 
Pesche, fragole, mele, spinaci, nettarine, sedano, pere, ciliegie, patate, lamponi, peperoni dolci, uva (importata). 

Ed ecco i meno contaminati: Granturco dolce, avocado, cavolfiori, asparagi, cipolle, piselli, broccoli, ananas, mango, banane, kiwi, papaya.

Per concludere, potremmo dire a proposito dei prodotti biologici - organici che i livelli dei pesticidi nella frutta e nella verdura non sono sempre uguali. Quindi si può essere attenti semmai alle varie specie di frutta e verdura. 

smettere di fumare
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta